NUNZIA TIRELLI

performance

"Abito forma visibile dell’invisibile. Il corpo vuoto si appoggia sull’altro corpo, contenitore di vissuti, l’immaginario prende forma nel gesto che trasmuta dal corpo che uno ha al corpo che uno è."

 

Questo intervento in danza nasce da una richiesta, per la tesi di laurea, di un gruppo di giovani design, qui due parole che riguardano il concetto che questi giovani hanno sviluppato, il titolo è  MOS EST.

"Mos Est è un’antologia vestimentaria e di persone che raccontano il proprio rapporto con i loro corpi e con quello che diventa il corpo di stoffa. Sono state selezionate dieci personalità per le quali sono stati realizzati dei capi sui quali sono stati liberi di intervenire e raccontare la propria storia.

Progetto di tesi di: Almendra Monica Vila Andia, Nina Schaffter, Riccardo Tuoto, Franca Marta Tomaino