DANIELA CARRARA

Nata a Mendrisio nel 1966, dopo le scuole dell’obbligo intraprende gli studi artistici presso il Centro Scolastico Industrie Artistiche (CSIA) a Lugano dove si diploma.

Sceglie in seguito una formazione diretta/attiva presso gli atelier degli artisti, scultori, ceramisti e artigiani sul territorio e nella vicina Italia. 

Durante i lunghi periodi che trascorre presso gli atelier, apprende molteplici tecniche, come la lavorazione del marmo, la ceramica, la preparazione delle sculture in cera, la micro fusioni sottovuoto e altre tecniche.

Il suo atelier si trova a Salorino e da qualche anno lavoro per lunghi periodi a Paros (Grecia) dove ha aperto un altro atelier.

Dal 1997 espone regolarmente in luoghi pubblici e gallerie private in Svizzera e all’estero.

Nel 2012 riconoscimento del Dipartimento della cultura del Canton Ticino con l'acquisizione di una sua opera scultorea.



Visibile è l'Invisibile

istallazione nel lago

È da tempi remoti che poeti decantano con versi la purezza, limpidezza, nel descrivere anime pure, negli occhi ci appaiano immagini di fiumi, oceani mari da acque cristalline! Tra un passato e un presente l’acqua è rimasta tale nella sua essenza?

 

L'istallazione Visibile è l'Invisibile porta in superficie ciò che non possiamo vedere ma esistente e non per questo meno pericoloso.

Inquinamento subdolo invisibile che nessuno percepisce ma  ricercatori di più parti del mondo hanno effettuato dell'acqua c’è la presenza di microparticelle di plastica molecole di PP e PE. 

L’installazione VISIBILE è L'INVISIBILE mette in risalto questa mancanza di purezza, ispirata da una ricerca richiesta dall’ufficio Federale dell'Ambiente di Berna (UFAM).