AGLAIA HARITZ

Aglaia Haritz si diploma in arti plastiche alla Scuola Nazionale Superiore d’Arte di Limoges. Ha partecipato a numerose residenze d’arte in Europa e nei paesi del Sud del Mediterraneo.

 

Lavora con tessuto e fili.

 

Fra le esposizioni ricordiamo: Kunstzene Tessin, Kunst(Zeug)Haus, Rapperswil-Jona, 2017 (collettiva); Du fil dans les idées, a cura di Karine Tissot, Centro d’arte contemporanea Yverdon-les-Bains, Théâtre de la Tournelle, Orbe, 2015 (collettiva);  Enigma della modernità, a cura di Guido Magnaguagno, Museo Bärengasse, Zurigo, 2013 (collettiva); Cosa c’è di nuovo?, a cura di Elio Schenini, Museo Cantonale d’Arte, Lugano, 2010 (collettiva); Galleria Wegert&Sadocco, Winkel (Olanda), 2009 (personale); Quaternio IV, a cura di Karla Woisnitza, Galerie im Turm, Berlino, 2009 (collettiva).

 

Dal 2013 collabora al progetto Embroiderers of Actuality lavorando e esponendo nel sud del Mediterraneo e a Malta per V18, capitale europea della cultura 2018.



Guantoni

2017

ricamo e perline su guantoni

30x30x30cm

 

Galleria Daniele Agostini, Lugano ©Muriel Hediger